Per eseguire dei test, VMware Workstation è l’ideale e può essere usato anche per provare piattaforme vSphere.

La versione di VMware Workstation utilizzata è la seguente:

esxi6.0

Incominciamo a creare la nostra macchina virtuale andando su File –> New Virtual Machine

esxi6.0-1

Scegliamo l’opzione Custom:

esxi6.0-2

Scegliamo la posizione del file .iso del VMvisor installer (di default VMworkstation riconoscerà il nuovo sistema come VMware vSphere 2015 Beta):

esxi6.0-3

Diamo un nome alla nostra macchina virtuale:

esxi6.0-4

Indichiamo il numero di processori/cores della nostra macchina (compatibilmente con le risorse del nostro hosts):

esxi6.0-5

Indichiamo il numero in MB/GB di vRAM da assegnare alla virtual machine:

esxi6.0-6

Per il network scegliamo bridged: 

esxi6.0-7

Configuriamo il disco .vmdk:

esxi6.0-8

esxi6.0-10

esxi6.0-11

esxi6.0-12

Completiamo la creazione della VM:

esxi6.0-13

Installazione di ESXi 6.0

Facciamo partire la VM con Power ON. Essendo che non vi è nessun sistema operativo installato, partirà di default l’avvio con CD-ROM.
Accettiamo l’EULA con F11:

esxi6.0-14

Scegliamo il disco sul quale installare ESXi:

esxi6.0-15

Scegliamo la lingua della tastiera:

esxi6.0-16

Inseriamo la password corrispondente all’utenza di root:

esxi6.0-17

esxi6.0-18

Procediamo con l’installazione scegliendo F11:

esxi6.0-19

esxi6.0-20

Completiamo l’installazione eseguendo il reboot:

esxi6.0-21

Per accedere al nostro ESXi dobbiamo utilizzare il client vSphere Client scaricabile collengandosi al sito www.vmware.com oppure al sito https://IP/ dove IP è l’IP che verrà dato al server ESXi.